utenti ip tracking
lunedì 30 Novembre 2020
More

    Speciale COVID-19

    Che cosa succede in Portogallo?

    In 3 sorsi - Tra aumento dei casi di Covid-19, elezioni...

    Covid e tribù dominano le elezioni in Giordania

    In 3 sorsi - Le elezioni parlamentari in Giordania non hanno...

    Il rapporto franco-tedesco a seguito della pandemia

    In 3 sorsi - A seguito della pandemia la Germania sta...

    Stop al virus della disinformazione

    La pandemia ha offerto nuove opportunità ai gruppi criminali? Decisamente tante,...

    The revenge of geography

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    I libri del Caffè – Un classico della geopolitica. Robert Kaplan tocca i temi centrali nelle relazioni internazionali nel “prossimo futuro”.

    Dalla crisi che vive l’Unione Europea, al ruolo della Russia nel blocco euroasiatico, dai dilemmi dell’India alla centralità dell’Iran, dal panorama cinese al futuro americano.

    Partendo da una prospettiva storica, il sottile filo conduttore è la conformazione del territorio come aspetto fondamentale dei rapporti tra le nazioni.

    Non riducendolo a puro determinismo Kaplan sottolinea come fiumi, montagne ed oceani rimangano un vincolo a cui le potenze si devono adattare, anche nell’era digitale e delle missioni su Marte.

    Un punto di vista interessante e un’analisi che aggiunge spunti di discussione diversi alla geopolitica contemporanea.

    Davide Colombo

    Davide Colombo
    Davide Colombo

    Sono laureato in Relazioni Internazionali con una tesi sulla politica energetica. Ho frequentato un master in Diplomacy. Mi interesso e scrivo soprattutto di Stati Uniti. Le opinioni espresse negli articoli sono personali.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite

    3 Commenti

    1. Ho trovato interesante la ricerca delal causa di situazioni attuali con quanto successe 800 anni fa, non sapevo granché delle invasioni mongole per esempio. Divertente il parallelo tra centri del potere euoropeo oggi e centri del potere carolingio

    Rispondi a Alessandro Loretti Cancella la risposta

    Inserisci qui il tuo commento
    Inserisci il tuo nome