utenti ip tracking
giovedì 15 Aprile 2021

Il nuovo volto del Caucaso (II): tra Cina ed Europa

Analisi – Seconda parte di una lunga analisi sui complessi equilibri del Caucaso odierno. Dopo aver affrontato il ruolo del Cremlino nella regione, approfondiamo...

Le terre rare del Dragone

Analisi – La Cina è al centro della catena di approvvigionamento mondiale di terre rare. La direzione strategica presa dal Dragone sembra, tuttavia, aprire...

Il Cremlino nell’occhio del ciclone

Analisi - Il Cremlino deve fare i conti con il crescente malcontento della popolazione e in particolare delle oblast più periferiche. Le disuguaglianze monetarie...

Ngozi Okonjo-Iweala, il futuro dell’OMC

Caffè Lungo - Ngozi Okonjo-Iweala sarà la prima donna alla guida dell’Organizzazione Mondiale del Commercio. Come Direttrice Generale dovrà affrontare molte sfide economiche e...

Italia e Qatar: una partnership strategica

In 3 sorsi – I rapporti tra Italia e Qatar sono in rapida accelerazione, specialmente negli ambiti della Difesa e dell’energia. Le opportunità per entrambe le...

Kim Jong-un, inversione di marcia sulla riforma economica

Caffè Lungo – L’8° Congresso del Partito dei Lavoratori segna un’inversione di tendenza nei futuri piani economici nordcoreani, marcando il predominio dell'ideologia e della...

Accordo UE-Mercosur: tra stallo e tentativi di rilancio

In 3 sorsi - Tra le priorità del premier portoghese Costa per il semestre di presidenza del Consiglio dell'Unione Europea c’è la ratifica dell’accordo...

UE, piani nazionali di recupero e resilienza: work in progress

Analisi – A che punto sono i nostri vicini europei nella preparazione dei rispettivi Recovery plan, da cui dipende l’erogazione dei fondi straordinari previsti...

Il nuovo volto del Caucaso (I): la Russia e lo status...

Analisi – Prima parte di una lunga analisi sui complessi equilibri del Caucaso odierno. La mediazione russa tra Armenia e Azerbaijan in Nagorno-Karabakh ha...

Jeddah e la perenne vulnerabilità del Mar Rosso

L'ennesimo attacco terroristico ad una petroliera ancorata nel porto di Jeddah, evidenzia la vulnerabilità delle infrastrutture critiche saudite nei pressi del confine yemenita, a causa di un conflitto con i ribelli Houthi mai sanato. Jeddah è solo uno dei vari protagonisti che si affacciano sul Mar Rosso, un mare sempre più affollato a causa della compresenza di più potenze economiche interessate a dire la loro.

Lupo guerriero, Giano bifronte: la Cina post-Covid e l’Occidente

Analisi - A fine 2020 la Cina sembra essere l'unico motore dell'economia globale ancora in funzione, avendo contenuto la Covid-19 e firmato il RCEP,...

EUSFTA: l’avanguardia del libero commercio

In 3 sorsi - A un anno dall’entrata in vigore dell’Accordo di libero commercio fra l’Unione Europea e Singapore, EUSFTA, si denotano già i primi...