utenti ip tracking
venerdì 27 Novembre 2020
More

    Speciale COVID-19

    Che cosa succede in Portogallo?

    In 3 sorsi - Tra aumento dei casi di Covid-19, elezioni...

    Covid e tribù dominano le elezioni in Giordania

    In 3 sorsi - Le elezioni parlamentari in Giordania non hanno...

    Il rapporto franco-tedesco a seguito della pandemia

    In 3 sorsi - A seguito della pandemia la Germania sta...

    Stop al virus della disinformazione

    La pandemia ha offerto nuove opportunità ai gruppi criminali? Decisamente tante,...

    L’importanza di avere un piano

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    Miscela Strategica – Un’anteprima sul contenuto del nuovo e-book del Caffè Geopolitico, “Verso il Libro Bianco della Difesa – Il procurement e il contesto geostrategico italiano”.

    Come scrivere un libro su come le Forze Armate si procurano nuovi equipaggiamenti e su quali siano i principali progetti in atto? In teoria avendo le idee chiare su quali siano le necessità e gli obiettivi alle quali le Forze Armate stesse devono rispondere. Ma in un Paese come l’Italia, dove il dibattito pubblico su questi aspetti è sostanzialmente assente o, nel migliore dei casi, limitato a discussioni superficiali e stereotipate, fare un discorso di questo tipo potrebbe apparire campato in aria, inutile, perfino slegato alla realtà del Paese dove una parte non piccola dell’opinione pubblica addirittura è convinta che le Forze Armate non servano a niente.

    Verso il Libro Bianco della Difesa – Il procurement e il contesto geostrategico italiano
    Verso il Libro Bianco della Difesa – Il procurement e il contesto geostrategico italiano

    Per questo motivo è forse meglio partire da questa domanda, per troppo tempo ignorata e alla quale si è dato troppo facilmente per scontato una risposta. Perché se in tanti continuano a credere che la discussione sulle Forze Armate sia solo F-35 sì / F-35 no, se in tanti continuano a chiedere che i soldi siano spesi solo per progetti civili, se così tanti continuano a credere che le guerre nel mondo accadano solo perché lo vuole l’Occidente e non perché esistono dinamiche geopolitiche complesse in continua evoluzione (delle quali l’Occidente è parte importante, ma non più fondamentale), se così tanti pensano continuamente che senza le Forze Armate non ci sarebbero più guerre, allora forse il problema è proprio che diamo tutti per scontata la risposta a quella domanda, ma avendo in mente risposte diverse.

    Ecco dunque la necessità di porcela nuovamente, quella domanda: servono ancora, oggi, le Forze Armate? E perchè? E’ ora di non dare più nulla per scontato, ma piuttosto affrontare sul serio la questione..

    Lorenzo Nannetti

    in “Verso il Libro Bianco della Difesa – Il procurement e il contesto geostrategico italiano”.

     

     

    Scarica l’ebook!

    [subscribelocker]

     

    “Verso il Libro Bianco della Difesa – Il procurement e il contesto geostrategico italiano”

     

    [/subscribelocker]

    Lorenzo Nannetti

    Nato a Bologna nel 1979, appassionato di storia militare e wargames fin da bambino, scrivo di Medio Oriente, Migrazioni, NATO, Affari Militari e Sicurezza Energetica per il Caffè Geopolitico, dove sono Senior Analyst e Responsabile Scientifico, cercando di spiegare che non si tratta solo di giocare con i soldatini. E dire che mi interesso pure di risoluzione dei conflitti… Per questo ho collaborato per oltre 6 anni con Wikistrat, network di analisti internazionali impegnato a svolgere simulazioni di geopolitica e relazioni internazionali per governi esteri, nella speranza prima o poi imparino a gestire meglio quello che succede nel mondo. Ora lo faccio anche col Caffè dove, oltre ai miei articoli, curo attività di formazione, conferenze e workshop su questi stessi temi.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci qui il tuo commento
    Inserisci il tuo nome