utenti ip tracking
mercoledì 12 Agosto 2020
More

    Speciale COVID-19

    Bielorussia, la “vittoria” vuota di Lukashenko

    Analisi – Secondo i dati ufficiali, il Presidente bielorusso...

    È arrivato il cigno nero?

    Editoriale -  A gennaio avevamo provato a descrivere come...

    La delicatissima situazione politica interna in Serbia

    Analisi - ln Serbia l'epidemia di Covid-19 appare fuori...

    Il Myanmar alle urne tra guerra civile e Covid-19

    In 3 sorsi - Fissata la data per le...

    Eurosatory 2016: la struttura

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 4 min.

    Miscela StrategicaDopo aver illustrato le caratteristiche generali del salone, tentiamo di farvi fare un suo tour virtuale descrivendo le aree tematiche in cui è organizzato

    Anche in assenza di rivoluzioni tecnologiche di particolare rilievo, le esigenze di miniaturizzazione e di abbattimento dei costi, unite alla esigenze net-centriche, rendono il mercato degli armamenti particolarmente vitale.
    Tra prodotti off-the-shelf (spesso specchio di tecnologie ben consolidate) e programmi congiunti vecchi e nuovi (che consentono di innovare le proprie forze armate a costi contenuti), quindi, le industrie trovano spazio per lanciare prodotti nuovi e in grado di rispondere alle esigenze operative emergenti.

    Costituendo uno dei più rilevanti teatri di incontro tra domanda e offerta, Eurosatory non può sfuggire a tali logiche. E, anzi, cerca di incentivare quanto possibile la ricerca dei prodotti desiderati tra quelli offerti attraverso la suddivisione in otto settori tematici – meglio conosciuti come cluster tecnologici.

    Attraversando i padiglioni 5 e 6 del centro espositivo Paris Nord Villepinte (sia all’interno che all’esterno), i visitatori potranno seguire i seguenti percorsi:

    • Protezione di infrastrutture e installazioni sensibili
      Questo percorso riguarda le tecnologie per esigenze di sicurezza e protezione delle infrastrutture critiche, siano esse aperte o meno al pubblico. Particolare attenzione viene dedicata al contrasto ai mezzi aerei – sistemi a pilotaggio remoto inclusi – e alla robotica per la protezione perimetrale.
    • Sicurezza civile e interventi d’urgenza
      Mobilità, comunicazione, infrastrutture e salute sono al centro di questo percorso espositivo che presenta tecnologie e materiali per una moderna ed efficace gestione delle sfide. L’equipaggiamento esposto in questo settore riguarda una svariata quantità di usi, dalla sicurezza civile all’intervento a causa di disastri naturali, passando per le emergenze mediche e relative agli incendi.
    • Addestramento e simulazioni
      Le nuove tecnologie informatiche, unite agli alti livelli di percezione virtuale, caratterizzano questo settore già da diversi anni. Tecnologie legate a training e simulazione, insieme ad apprendimento e formazione legati ai sistemi esposti – ormai sempre più integrati –, possono essere trovate non solo in questo cluster, ma lungo tutto il percorso espositivo.
    • Difesa cyber e sicurezza
      Informatica, comunicazioni, ma anche tutti i settori legati alla protezione delle infrastrutture – robotica, localizzazione, sistemi di informazione geografica, eccetera).
      Per sottolineare la rilevanza del settore, Eurosatory ospiterà il 4° CyberDef-CyberSec Forum: non solo esposizioni tematiche, dunque, ma anche due più di due giorni di conferenze tematiche, lancio di nuovi prodotti con area dimostrativa riservata.

    Eurosatory

    • CBRNe
      Alla luce del rischio terroristico e della possibilità di catastrofi naturali e industriali, le armi chimiche, batteriologiche, radiologiche e nucleari rappresentano una questione sempre attuale sia per le Forze armate che per l’ambito civile. Protezioni collettive e individuali, ma anche strumentazione per l’identificazione rapida e sensibile, presentati dalle aziende leader nella individuazione, protezione e decontaminazione, saranno al centro di questo cluster tecnologico.
    • Misure e test
      Le capacità di innovazione e ricerca dei prodotti caratterizzano il loro intero ciclo produttivo, attestandosi come base per il buon funzionamento delle  industrie della difesa. Per questo motivo il settore tematico inerente misure e test vedrà un notevole ampliamento nell’edizione 2016, con la partecipazione di aziende impegnate nelle varie fasi del processo produttivo – dal design al marketing, passando per l’assistenza tecnica e la manutenzione.
    • Elettronica embedded
      L’intera industria di settore è presente al salone per mostrare componentistica elettronica spesso invisibile, ma onnipresenti in qualsiasi equipaggiamento di bordo delle piattaforme mobili. In aggiunta, il cluster si propone di presentare i più recenti ritrovati tecnologici  in tema di computer, periferiche, interfacce uomo-macchina e altro ancora.
    • Sistemi a pilotaggio remoto e robotica
      Eurosatory si pone ormai come esposizione leader del settore, tanto da ospitare UGS (Unmanned Global System), esposizione interamente dedicata al mondo dei teleguidati civili, militari e dual-use, per tutti gli ambienti operativi (aria, terra e mare) . Questo filone tematico propone dai sistemi finiti alle piattaforme, comprendendo anche  interfacce e payloads di vario tipo. Come nel caso del settore cyber, l’esposizione sarà completata da un ciclo di conferenze dedicato e dalla presenza di società che si occupano degli aspetti legali e di valutazione del rischio.

    Giulia Tilenni

    [box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]Un chicco in più

    Piccole aree espositive saranno inoltre dedicate a:

    • Istituzioni del Paese ospitante (Ministero della difesa e Ministero dell’interno) e Forze armate francesi;
    • Think tank e società di consulenza;
    • Testate giornalistiche internazionali di settore

    Se vuoi saperne di più sulla nostra partecipazione ti consigliamo di leggere Il Caffè a Eurosatory 2016.

    [/box]

    [box type=”info” align=”” class=”” width=””]

    SEGUICI – Informazione e analisi non mancheranno, come sempre. Ci sono diversi modi in cui ne puoi usufruire:

    • se sei un lettore, potrai leggere notizie, interviste e analisi gratuitamente, come sempre. I tuoi commenti e il tuo feedback saranno sempre ben accolti. Noi cercheremo di provvedere un prodotto per quanto possibile divulgativo perché tu possa capire di più di questa parte degli affari internazionali. È parte della nostra missione come associazione culturale.
    • se sei un media, generalista o specializzato, e non puoi partecipare al salone, contattaci, possiamo coprirlo anche per te. Possiamo farlo come testata giornalistica accreditata.
    • se sei un’azienda del settore, il discorso è ancora più ampio. Potrai leggere aggiornamenti e trend emergenti, ma possiamo anche fare di più insieme. Se sei al salone possiamo intervistarti gratuitamente, con ottimo ritorno di immagine per la tua azienda, oppure organizzare un reportage. Ma possiamo anche offrirti un supporto più completo che si compone di attività di analisi e dissemination. Il nostro team è in grado di svolgere sia attività tecniche sia comunicazione. Il target può essere il pubblico generale, la comunità scientifica o i decision makers pubblici o privati. Questo è parte del nostro futuro e di come possiamo sfruttare le nostre expertise interne, se ti va possiamo farlo insieme. Se vuoi saperne di più, contattaci.

    [/box]

    Giulia Tilenni
    Giulia Tilenni

    Laureata magistrale in Relazioni Internazionali a Bologna – dove ha anche completato il Master in Diplomazia e Politica Internazionale, che l’ha portata a Francoforte sul Meno per un tirocinio di ricerca di tre mesi. Dopo una tesi in Studi strategici che analizza l’intervento militare in Libia del 2011 e una ricerca sui velivoli a pilotaggio remoto, è entrata a far parte del Caffè Geopolitico nel team Miscela Strategica.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite

    1 commento

    Comments are closed.