utenti ip tracking
domenica 9 Agosto 2020
More

    Speciale COVID-19

    La delicatissima situazione politica interna in Serbia

    Analisi - ln Serbia l'epidemia di Covid-19 appare fuori...

    Il Myanmar alle urne tra guerra civile e Covid-19

    In 3 sorsi - Fissata la data per le...

    I Paesi Baschi in cerca di patria e in fuga dal passato

    Analisi – Il 12 luglio in Spagna, dopo il...

    Nasce la rivista Babilon

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 2 min.

    Cari lettori,

    con il 2018 l’informazione internazionale raddoppia. Le due testate italiane dedicate alla geopolitica e agli affari esteri Oltrefrontiera e Il Caffè Geopolitico hanno stretto una media partnership per moltiplicare la qualità e la quantità delle notizie che riguardano il panorama estero e i cui riflessi sono sempre più importanti per gli interessi del nostro paese.

    D’ora in avanti, pubblicheremo nuove inchieste giornalistiche e ancor più contenuti e analisi, che saranno condivise su entrambe le piattaforme online per descrivere, approfondire e riflettere con più efficacia sugli eventi grandi e piccoli che sono destinati a impattare sulla politica e sulla società italiana, europea e ovviamente internazionale.

    Questa intende essere una grande operazione culturale, che nasce grazie anche al mantenimento dell’indipendenza e delle prerogative che hanno sempre contraddistinto il lavoro di ricerca da parte sia di Oltrefrontiera che del Caffè Geopolitico. Il nostro scopo comune è far sì che gli affari internazionali tornino al centro del dibattito nazionale, incidendo sulle valutazioni di carattere diplomatico, politico, imprenditoriale e intellettuale, e contribuendo a offrire spunti e opinioni che non hanno altro fine se non la tutela del bene comune.

    Per troppo tempo in Italia abbiamo considerato di scarso interesse tutto ciò che avveniva “là fuori”. Ma la crisi economica prima e la perdurante destabilizzazione del Mediterraneo poi – entrambe portatrici d’incertezze e cambiamenti sociali ancora in divenire – hanno segnato un punto di non ritorno per la politica nazionale. Roma, da parte sua, sinora non ha espresso ricette stabili e convincenti per governare quei fenomeni e quelle sfide cui siamo chiamati a rispondere in qualità di paese europeo baricentro di due mondi, occidente e oriente.

    Nasce la rivista “Babilon”

    Per rendere ancor più incisiva questa partnership, Oltrefrontiera e Il Caffè Geopolitico hanno scelto di collaborare anche con la pubblicazione di un prodotto tutto nuovo: Babilon, il primo magazine in lingua inglese e italiana dedicato all’approfondimento degli scenari internazionali, alle dinamiche geoeconomiche, alle relazioni diplomatiche tra stati.

    Disponibile in versione cartacea e online su entrambi i siti, Babilon sarà online dal 14 marzo prossimo, giorno in cui verrà presentato a Roma, Residence Ripetta, ore 18:30 (tutte le info sui rispettivi siti). Il periodico è pensato per ospitare le opinioni di chi – studiosi, decision maker, imprenditori, rappresentanti delle Istituzioni – può e vuole contribuire a creare una maggiore e diffusa consapevolezza di che cosa sia il nostro interesse nazionale, e di come si possa sviluppare e tutelare.

    Questo concetto, tanto fondamentale per lo sviluppo del nostro Paese, quanto poco trattato e compreso, d’ora in avanti farà da filo rosso per il nostro lavoro. È anche per tale ragione che per il primo numero abbiamo scelto come focus la Libia, dal cui futuro politico dipende la stabilità di un’intera regione del mondo.

    Certi che il nostro contributo culturale possa essere di vostro gradimento, lasciatevi accompagnare in un percorso geopolitico che, come l’informazione, non conosce confini.

    Luciano Tirinnanzi                                                               Pietro Costanzo

    Direttore Responsabile Oltrefrontiera                    Segretario Generale Il Caffè Geopolitico    

    Pietro Costanzo

    Co-fondatore e membro del direttivo. Mi occupo di cooperazione internazionale nel settore della sicurezza. Mi sento Europeo, Italiano e parecchio siciliano. Vivo a Roma: se volete, vediamoci per un caffè… Ogni opinione espressa è strettamente personale.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite