utenti ip tracking
domenica 17 Ottobre 2021

Belize, prima donna indigena nominata Governatrice Generale

In breve

  • Fonte: “Belize names first indigenous woman as head of state”
  • https://caribbean.loopnews.com/content/belize-names-first-indigenous-woman-head-state

Dove si trova

Ascolta l'articolo

Ristretto – Froyla T’Zalam, antropologa e attivista, è la prima donna indigena a ricoprire l’incarico di Governatrice Generale nel Paese dell’America centrale. 

Il suo nome è Froyla T’Zalam ed è la nuova protagonista politica del Belize. L’antropologa ed educatrice di origini indigene, appartenente alla popolazione dei maya Mopan, è stata insignita del titolo di Governatrice Generale. Secondo il sistema politico del Paese dell’America centrale, il Governatore Generale fa le veci della regina Elisabetta II del Regno Unito, essendo il Belize una Monarchia parlamentare membro del Commonwealth. Con un mandato a tempo indeterminato ed eletta indirettamente, perché nominata su raccomandazione del Primo Ministro John Briceño, T’Zalam è la prima donna indigena a ricoprire l’incarico non solo in Belize, ma nell’intero sistema del Commonwealth. Nel discorso inaugurale rivolto alla nazione ha affermato: “Nonostante l’insediamento di una donna Mopan come Governatrice Generale possa essere visto come una pietra miliare simbolica, ciò non vuol dire ignorare il nostro passato coloniale. Piuttosto è un nuovo capitolo nell’evoluzione del Belize come Paese per tutti”.
T’Zalam si è distinta per l’impegno nella promozione e conservazione della cultura maya in Belize, sia in ambito accademico che come attivista, partecipando alla campagna per la restituzione delle terre maya. Specializzata in sviluppo rurale, ha annunciato di voler rafforzare la coesione nazionale tra zona urbana e rurale, appoggiando le comunità locali. Nonostante le sue critiche contro il passato colonizzatore britannico, Buckingham Palace ha approvato la sua investitura. 

Laura Manzi

Caye Caulker, Belize” by James Willamor is licensed under CC BY-SA

Laura Manzi
Laura Manzi

Classe 1996, radici meridionali anche se negli ultimi anni sono stata a spasso tra Regno Unito, Spagna e Francia. Dopo aver letto le poesie di Nicolás Guillén, poeta cubano, mi sono innamorata della storia del continente americano; così ho deciso di completare il mio percorso accademico con una laurea magistrale in Studi Latinoamericani. Mi piacciono i film con Sophia Loren, le canzoni di De André e il caffè della nonna.

Articolo precedenteVenti di guerra in Myanmar
Articolo successivoIl Cile e la crisi idrica

Ti potrebbe interessare
Letture suggerite