utenti ip tracking
martedì 7 Dicembre 2021

Come stanno le donne in Afghanistan?

In breve

  • Su Cusano TV, nel programma Dire Donna Oggi parliamo delle condizione delle donne in Afghanistan
  • La nostra Elisabetta Esposito Martino, ospite della trasmissione, ci parla della storia di questi luoghi per comprendere come si sia arrivati a questo punto

Dove si trova

Ascolta l'articolo

In TV – Parliamo di donne in Afghanistan alla trasmissione televisiva Dire Donna Oggi dell’emittente dell’Università telematica Niccolò Cusano. Elisabetta Esposito Martino ci auta a capire la situazione attuale.

Il Caffé Geopolitico è stato invitato a prendere parte alla trasmissione televisiva Dire Donna Oggi dell’emittente dell’Università telematica Niccolò Cusano.

Durante la seconda parte della trasmissione la nostra Elisabetta Esposito Martino ci auta a capire meglio la grave situazione femminile in Afghanistan, trattando il problema da un punto di vista geopolitico, nel tentativo di far luce sulle pieghe, sovente sconosciute, della storia di questi luoghi per comprendere come si sia arrivati a quello che più che il presente sembra un deja vu da incubo.

L’Europa di fronte la minaccia jihadista

Rivedi la puntata del programma di Cusano Italia TV, #DireDonnaOggi dal titolo “L’europa di fronte la minaccia jihadista” (Parte 2). Come sempre Gianluca Scarlata alla conduzione e tanti ospiti in studio:

  • Gianna Gancia (deputata al Parlamento europeo)
  • Laura Quagliuolo (attivista Cisda)
  • Souad Sbai (politica, scrittrice, presidente Acmid-Donna Onlus )
  • Elisabetta Esposito Martino (sinologa e costituzionalista)
  • Elisa Saltarelli (direttrice di #PrimaPagina)

CUSANO ITALIA TV (Ch. 264 del digitale terrestre).

Rivedi la puntata qui…

Redazione
Redazionehttps://ilcaffegeopolitico.net

Il Caffè Geopolitico è una Associazione di Promozione Sociale. Dal 2009 parliamo di politica internazionale, per diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda.

Articolo precedenteIl caso SolarWinds
Articolo successivoL’autunno caldo di Joe Biden

Ti potrebbe interessare
Letture suggerite