utenti ip tracking
mercoledì 12 Agosto 2020
More

    Speciale COVID-19

    Bielorussia, la “vittoria” vuota di Lukashenko

    Analisi – Secondo i dati ufficiali, il Presidente bielorusso...

    È arrivato il cigno nero?

    Editoriale -  A gennaio avevamo provato a descrivere come...

    La delicatissima situazione politica interna in Serbia

    Analisi - ln Serbia l'epidemia di Covid-19 appare fuori...

    Il Myanmar alle urne tra guerra civile e Covid-19

    In 3 sorsi - Fissata la data per le...

    Festagape, per nuovi pozzi in Camerun

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 2 min.

    Se siete in Brianza nel weekend, passare da Besana aiuta il Camerun. Qui tutte le info dell’iniziativa, promossa da Agape Onlus

    Quante ne sapete sul Camerun? Ecco qui alcuni “chicchi”:

    • Il Camerun è il luogo di origine dei popoli Bantu, che nel II secolo a.C. iniziarono la loro espansione verso l’est e il sud del continente, diffondendo nuove colture e la lavorazione del ferro.
    • Come tutti i paesi africani, il Camerun ha subito l’occupazione delle potenze coloniali. Iniziò la Germania nel 1884 che si appropriò delle terre fertili degli africani, che a migliaia morirono di fame. Nel 1918 fu la volta della Francia e dell’Inghilterra che invasero il Camerun: i francesi occuparono il 75% del territorio e gli inglesi il restante 25%.
    • Nel 1960 il Camerun conquistò, dopo una lunga lotta, l’autonomia dai francesi, e iniziò il faticoso cammino verso la democrazia. Un cammino costellato da guerriglie, repressioni, corruzioni, brogli elettorali, svalutazioni della moneta, inefficienze del sistema giudiziario che portò il Camerun ad essere collocato al secondo posto dei paesi più corrotti secondo il rapporto di Trasparenza Internazionale dell’Ottobre del 1999.
    • Il Paese è suddiviso in tre grosse regioni: il nord, con le savane del bacino del lago Ciad, dove la popolazione alleva bestiame e coltiva granoturco, miglio, cotone e arachidi; il centro, con savane umide; il sud, formato da ricchi suoli vulcanici dove si praticano le colture di caffè, banane, cotone, cacao.
    • Vi sono circa 250 gruppi etnici: nel sud predominano quelli di origine bantu, mentre nel nord i gruppi maggioritari sono Duala, Bamilekè, Tikar e Bamauana. Gli Ewondo e i Fulbe prevalgono nell’est, i Fulani nel nord. Nel sudest si trovano i Pigmei Baka, che vivono di caccia e di pesca.
    • Cerchiata in rosso l'area settentrionale, dove verrà realizzata la costruzione di nuovi pozziCirca metà della popolazione pratica culti africani tradizionali, anche se nel sud predominano i cristiani e nel nord i musulmani.
    • La siccità e la desertificazione rappresentano il maggiore problema per la regione settentrionale, che costituisce il 25% del territorio nazionale ed è abitata da un quarto della popolazione.

    Proprio per quest’ultimo punto viene organizzata la Festagape 2014: da venerdì 18 a domenica 20 luglio, a Besana Brianza, tre serate con cena e musica insieme ad Agape Onlus. Il ricavato della manifestazione servirà per realizzare nuovi pozzi nel nord del Camerun. Per maggiori info http://www.agapeonlus.com/.

     

     

     

    Redazione
    Redazionehttps://ilcaffegeopolitico.net

    Il Caffè Geopolitico è una Associazione di Promozione Sociale. Dal 2009 parliamo di politica internazionale, per diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite