utenti ip tracking
giovedì 16 Luglio 2020
More

    Speciale COVID-19

    La rassegna del Caffè 8 Gennaio 2018

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    La rassegna del Caffè – La rassegna giornaliera con i consigli della nostra redazione

    Buon anno a tutti! Ricomincia a pieno regima la nostra rassegna stampa quotidiana, ecco qui i migliori spunti  dalla nostra redazione.

    MEDIO ORIENTE

    Cosa pensano i riformisti in Iran, riguardo alle proteste? Ce lo racconta al-Monitor.

    AMERICA LATINA

    El Clarin illustra il piano di Lopez Obrador, candidato alla presidenza del Messico alle elezioni di giugno, per combattere i cartelli della droga, vera piaga del paese.

    EUROPA

    Politico Europe cerca di spiegarci come sono andate le elezioni nella parte turca di Cipro.

    NORD AMERICA

    138 cose che l’amministrazione Trump ha fatto e sono rimaste in sordina, con gli occhi di tutti focalizzati su altro. Ecco una interessante lista-riassunto di Politico.

    ASIA

    Come cambierà l’economia cinese nel 2018? Ce lo spiega brevemente China Xinhua News. 

    RUSSIA E CIS

    Alcune dichiarazioni pubbliche del generale Gerasimov svelano le complesse motivazioni che hanno spinto Mosca a intervenire in Siria nel 2015. Per il Cremlino non si è trattato infatti solo di salvare Assad, ma anche di testare le capacità delle proprie forze armate. Da The Moscow Times.

    AFRICA

    Anno dolce e amaro per la Costa d’Avorio che ha dovuto fronteggiare una crescita economica improvvisa nel 2017. Da  African Arguments.

    AMBIENTE

    Asia Today illustra il piano della International Union for Conservation of Nature (IUCN) per lanciare una campagna contro l’uso delle buste di plastica. Ne beneficeranno soprattutto le grandi tartarughe marine, vero simbolo della biodiversità

    A cura di Alberto Assouad

    [box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]Un chicco in più

    Le altre rassegne del Caffè

    [/box]

    Alberto Assouad
    Alberto Assouad

    Nato a Roma nel 1993 ma vivo a Milano da sempre. Mio padre è un romano acquisito ma nato a Aleppo. Sarà a causa di questa eredità siriana che oggi mi interesso particolarmente di studi mediorientali e terrorismo. Ho una personalità particolarmente ossessiva che nel tempo mi ha portato ad approfondire e dedicarmi a materie e attività estremamente diverse tra loro. Sono laureato in Architettura al Politecnico di Milano ma in questo momento sto concludendo un master in Relazioni Internazionali e tra poco incomincerò la magistrale di Politiche Europee ed Internazionali presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ho un oscuro passato da cinefilo accanito, particolarmente attento al cinema etnografico e documentaristico, mentre una delle mie più grandi passioni attuali è la fotografia, meglio se analogica. Sono anche un giocoliere! Il filo rosso che in qualche modo collega da sempre tutti i miei interessi è il viaggio: a fatica riesco a rimanere fermo a Milano per più di un mese di fila. Non è difficile capire perché Hemingway sia il mio scrittore preferito.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite