utenti ip tracking
giovedì 22 Ottobre 2020
More

    Speciale COVID-19

    Il futuro dell’Unione secondo Ursula Von der Leyen

    In 3 sorsi – Nel discorso sullo stato dell'Unione...

    Covid-19 e tensioni sociali in Cile

    Analisi - A qualche mese dalla diffusione del virus,...

    La rassegna del Caffè 27 Febbraio 2018

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    La rassegna del Caffè – La rassegna giornaliera con i consigli della nostra redazione

    Buon martedì! Ecco qui la nostra rassegna stampa quotidiana con i migliori pezzi segnalati dai nostri coordinatori.

    ASIA

    Il Partito Comunista cinese ha deciso di eliminare il limite dei due mandati presidenziali dalla Costituzione. Una mossa che potrebbe riconfermare Xi Jinping alla testa del Paese dopo il 2023. Dal Guardian.

    AMBIENTE

    Il primo Arctic Policy Paper cinese fa ben sperare in una cooperazione scientifica e non militare, secondo Lawson Brigham, della University of Alaska Fairbanks. Potrebbe davvero aprirsi una nuova fase, l’opinione di China Daily.

    NORD AMERICA

    Trump vorrebbe mettere il suo pilota privato a capo della Federal Aviation Administration. Da Politico

    RUSSIA E CIS

    Domenica i leader dell’opposizione russa hanno sfilato insieme per ricordare Boris Nemtsov, assassinato a Mosca tre anni fa. Ma si tratta solo di un’unità di facciata che non sembra destinata a mettere in discussione la facile riconferma elettorale di Putin a meta’ marzo. Dal Moscow Times.

    EUROPA

    Secondo Reuters, l’Unione Europea punta ad avere il potere di sequestrare dati sfidando i colossi high tech USA.

    AMERICA LATINA

    Manovre elettorali si intrecciano con quelle finanziarie. Geraldo Alckim, governatore dello stato di San Paolo, il più ricco del paese, si dice favorevole alla privatizzazione della tanto discussa Petrobras. E va nella direzione opposta a quella proposta da Temer, del suo stesso partito. L’analisi di Valor Economico.

    AFRICA

    Questo giovedì avrà ufficialmente inizio il processo agli 84 indiziati, colpevoli secondo la giustizia Burkinabé, di aver ordito il colpo di stato del 2015 ai danni dell’attuale governo. Tra i processati anche alcuni membri dell’esercito. Ne parla Jeune Afrique.

    A cura di Alberto Assouad

    [box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]Un chicco in più

    Le altre rassegne del Caffè

    [/box]

    Foto di copertina di theglobalpanorama Licenza: Attribution-ShareAlike License

    Redazione
    Redazionehttps://ilcaffegeopolitico.net

    Il Caffè Geopolitico è una Associazione di Promozione Sociale. Dal 2009 parliamo di politica internazionale, per diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite