utenti ip tracking
lunedì 12 Aprile 2021

Allarme inquinamento in Cina

In breve

Dove si trova

Ascolta l'articolo

In questi giorni la capitale della Cina vive un’emergenza ormai divenuta cronica: in forte inquinamento. In 3 Sorsi analizziamo la situazione con uno sguardo alle conseguenze e alle dichiarazioni di esponenti militari e del governo cinese.

LA SITUAZIONE – La città di Pechino è da giorni avvolta da una spessa coltre di smog che a un occhio non attento potrebbe sembrare nebbia. Già dall’inizio dell’inverno la regione nord-est della Cina è stata affetta da questo fenomeno e le autorità si sono viste costrette ad innalzare più volte il livello di allerta a livello “arancione” (il secondo in ordine decrescente di gravità). Quando viene diffuso questo tipo di allarme, gli impianti industriali devono ridurre la loro attività del 30 percento, le scuole e gli asili devono vietare le attività all’esterno e gli abitanti della zona interessata devono limitare al massimo le proprie uscite e i propri spostamenti, indossando in ogni caso una mascherina protettiva. La circolazione delle automobili è vietata o fortemente limitata. Il livello di polveri sottili registrato Martedì 25 Febbraio era di circa 505 microgrammi per metro cubo, negli ultimi giorni si è assestato attorno ai 404 microgrammi. Per evidenziare la gravità della situazione va ricordato che l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un livello di sicurezza che si attesta sui 25 microgrammi al metro cubo. L’Ammiraglio Zhang Zhaozhong ha dichiarato alla televisione che la coltre di smog avrebbe un risvolto positivo: costituirebbe la migliore difesa contro le armi laser che gli statunitensi stanno sviluppando in questi anni. Secondo l’Ammiraglio l’inquinamento da polveri sottili è sarebbe in grado di ridurre o vanificare del tutto l’efficacia del raggio laser. A rincarare la dose ci ha pensato a Dicembre 2013 il Global Times (testata controllata dal governo) ha affermato che lo smog sarebbe in grado di ostacolare gli attacchi missilistici oltre a fornire una copertura contro eventuali ricognizioni ostili, soprattutto tramite satelliti.

Inquinamento a Pechino Image credits: National Geographic
Inquinamento a Pechino
Image credits: National Geographic

LE CONSEGUENZE PER LA POPOLAZIONE – Un livello tale di inquinamento comporta gravi conseguenze che si ramificano nella salute pubblica, nell’economia e sulla situazione ambientale mondiale. Dal punto di vista della salute, le polveri sottili sono in grado di penetrare in profondità nelle vie respiratorie causando problemi respiratori nell’immediato e aumentando il rischio di asma, bronchite, enfisema, forme di allergia e tumori ai polmoni nel corso della vita della popolazione.

DANNI ALL’ECONOMIA E ALL’AMBIENTE – Dal punto di vista economico, l’alta concentrazione di smog costringe le fabbriche a rallentare la produzione e gli aeroporti a limitare o annullare i voli in arrivo e in partenza (sia turistici sia commerciali). Inoltre l’agricoltura ne risulta gravemente danneggiata e il flusso turistico diminuisce drasticamente. Per quanto concerne l’ambiente in generale, le polveri sottili hanno contribuito al fenomeno noto come “oscuramento globale”, ossia la graduale riduzione dell’irraggiamento solare diretto della superficie terrestre che ne ha determinato una riduzione della temperatura in alcune zone. Finora questo fenomeno ha in parte compensato l’aumento delle temperature globali causate dal crescente effetto serra.

Emiliano Battisti

Concentrazione di PM2,5 nelle regioni cinesi. Una maggiore concentrazione è rappresentata da colori con tonalità più scure. Image credits: NASA
Concentrazione di PM2,5 nelle regioni cinesi. Una maggiore concentrazione è rappresentata da colori con tonalità più scure.
Image credits: NASA

 

Emiliano Battisti
Emiliano Battisti

Consulente per un’azienda spaziale, sono Segretario Generale e responsabile del coordinamento dei Social Media, del desk Nord America e del desk spaziale. Ho pubblicato il libro Storie Spaziali, edito da Paesi Edizioni.

Ti potrebbe interessareCORRELATI
Letture suggerite