utenti ip tracking
sabato 19 Settembre 2020
More

    Speciale COVID-19

    Contagi, proteste e maltempo: i tanti guai della Corea del Sud

    In 3 sorsi - Il coronavirus sembra aver esacerbato...

    Il SURE dell’Unione europea a sostegno dell’occupazione

    In 3 Sorsi – La Commissione europea ha formalizzato...

    Il lungo inverno di Melbourne

    Analisi - Secondo appuntamento con un "Caffè agli antipodi"....

    Il Cile tra virus e nuovo patto sociale

    In 3 Sorsi – Il Cile si sta avviando...

    Fa caldo in Danimarca

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    Non ancora per i mutamenti climatici (anzi, la temperatura è sottozero…), bensì per il fatto che saranno giorni decisivi per il vertice sull’ambiente di Copenhagen. Gli Stati riusciranno a trovare un accordo concreto, o davvero arriverà il temuto e possibile fallimento?

    Immagine di copertina tratta da "The Economist" 

     

    –         Martedì 15 dicembre il segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, farà visita in Russia. Le relazioni tra l’alleanza Atlantica e Mosca sono in miglioramento, dopo che ad agosto 2008 si era toccato il punto più basso in seguito all’invasione russa della Georgia. La rinuncia del Presidente Obama allo scudo missilistico in Polonia e Repubblica Ceca ha favorito la ripresa del dialogo. È indubbio che gli USA non si possono permettere in questo momento l’ostilità della Russia, nei confronti della quale Italia e Germania sono sempre più vicine, e in quanto la guerra in Afghanistan e la questione iraniana sono questioni da risolvere con il più ampio contributo. 

            Arturo Valenzuela, sottosegretario di Stato USA per le relazioni con l’America Latina, inizia martedì 15 il suo primo viaggio in America Meridionale da quando è entrato in carica al posto di Thomas Shannon. Valenzuela visiterà Argentina, Uruguay e Paraguay: sarà importante osservare l’approccio che adotterà e quale politica gli Stati Uniti vogliono implementare per rilanciare, come promesso da Obama in campagna elettorale, le relazioni con l’America Latina. 

    –        Si chiude venerdì 18 dicembre a Copenhagen il vertice internazionale sull’ambiente. Negli ultimi giorni del summit arriveranno nella capitale danese tutti i principali Capi di Stato, nella speranza che possano ratificare decisioni concrete. È difficile che si arrivi a scelte davvero vincolanti per ridurre le emissioni inquinanti, ma è probabile che si giunga ad un accordo politico che dovrebbe trovare una conferma legale entro il prossimo anno.

    La Redazione

    blank
    Redazione
    Redazionehttps://ilcaffegeopolitico.net

    Il Caffè Geopolitico è una Associazione di Promozione Sociale. Dal 2009 parliamo di politica internazionale, per diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda.

    Articolo precedenteChi avra’ la meglio?
    Articolo successivoEuropa alla riscossa

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite

    LASCIA UN COMMENTO

    Inserisci qui il tuo commento
    Inserisci il tuo nome