utenti ip tracking
giovedì 29 Luglio 2021

Curiosità dal salone

In breve

Dove si trova

Ascolta l'articolo

Miscela Strategica – Passando tra gli innumerevoli stand – il numero definitivo di espositori si attesta a più di 1.600 – abbiamo potuto osservare dei mezzi curiosi, che ci hanno un po’ distratti dalle attività più serie. Li condividiamo con voi in questa galleria fotografica

LA CAPATO T1 – Questa curiosa vettura è un dimostratore tecnologico di cui non abbiamo ben compreso l’utilità. Il prototipo è stato costruito da Ben Scott-Geddes e Graham Halstead, ex-ingegneri della scuderia automobilistica McLaren. In maniera simile alla Lamborghini Gallardo, questa vettura è in dotazione alla Polizia britannica e, tra gli altri, ha un compito molto speciale, la sensibilizzazione degli automobilisti sulla guida ad alta velocità: grazie alle sue curiose caratteristiche, gli appassionati di auto vengono attratti dall’auto, e magari chiedono spiegazioni, ricevendo in cambio…una ramanzina sui rischi dell’alta velocità in percorsi urbani!

DSC08169
Vista frontale della Capato T1

Vista posteriore della Capato T1
Vista posteriore della Capato T1

L’HIGH MOBILITY ENGINEER ESCAVATOR (HMEE) – Prodotto dall’azienda britannica JCB, questo trattore ha la particolarità di muoversi agevolmente su strada. Il suo impiego primario è il supporto alle unità del genio. La formula di un trattore molto veloce potrebbe apparire un semplice orpello, ma questa caratteristica ne ha fatto un best seller: potendosi muovere agevolmente su strada con mezzi propri, l’HMEE non necessita di essere trasportato sul campo da un ulteriore autocarro. Certo, vedere un trattore che corre insieme alle automobili non è molto consueto, ma dobbiamo ammettere che anche il mondo civile apprezzerebbe la diffusione di tale mezzo e la conseguente riduzione degli ingorghi!

Vista frontale dell HMEE
Vista frontale dell HMEE

DSC08177

MULTI-SHOT MINE NEUTRALISATION SYSTEM (MUMNS) – «Che cos’è e a cosa serve?» è quello che abbiamo pensato vedendo il MUMNS. Questo esclusivo sistema SAAB consente operazioni contro mine e qualunque altro sistema d’arma subacqueo, così come demolizioni. Date le dimensioni contenute è possibile lanciarlo da qualsiasi unità di superficie, e manovrarlo poi agevolmente una volta in prossimità del fondo. Il mezzo potrà poi identificare l’obiettivo mediante i propri sensori, ingaggiarlo in maniera guidata e successivamente distruggerlo.

DSC08189
Vista frontale

La vista posteriore con l'apparato propulsivo
La vista posteriore con l’apparato propulsivo

Marco Giulio Barone
Giulia Tilenni

Foto: Glennz Tees

Redazione
Redazionehttps://ilcaffegeopolitico.net

Il Caffè Geopolitico è una Associazione di Promozione Sociale. Dal 2009 parliamo di politica internazionale, per diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda.

Ti potrebbe interessareCORRELATI
Letture suggerite