utenti ip tracking
sabato 18 Settembre 2021

Mosca in equilibrio tra India e Pakistan: Lavrov in Asia meridionale

In breve

  • Il Ministro russo Sergei Lavrov si è recato in visita ufficiale in India per incontrare il Ministro degli Esteri indiano Subrahmanyam Jaishankar.
  • La seconda tappa del viaggio di Lavrov è stato il Pakistan in cui è stato ricevuto dal suo omologo pakistano Shah Mahmood Qureshi.
  • Mosca sta acquisendo una posizione di forza nel subcontinente indiano e mira anche a coinvolgere maggiormente l’India nei negoziati per la pace afghana.

    Dove si trova

    Ascolta l'articolo

    In 3 sorsiIl viaggio ufficiale di Lavrov in Asia meridionale dello scorso aprile è stata l’occasione per la Russia di prendere posizione nella regione e riallacciare i rapporti con India e Pakistan.

    1. MALUMORI A NEW DELHI?

    Lo scorso 5 aprile il Ministro degli Affari Esteri della Federazione Russa, Sergei Lavrov, si è recato in visita ufficiale a New Delhi per incontrare la controparte indiana, Subrahmanyam Jaishankar. Il legame tra Russia e India è sempre stato solido durante la Guerra Fredda: il Trattato Indo-Sovietico di Amicizia e Cooperazione siglato tra i due Paesi nel 1971 ne è la base. In questo incontro a New Delhi si è parlato sì della situazione in Afghanistan, ma il focus principale è stato l’incremento nella produzione di armamenti militari russi in India. Per quanto Mosca sia tradizionalmente il principale fornitore d’armi per New Delhi, negli ultimi anni l’India ha iniziato a volgere lo sguardo verso gli Stati Uniti e Israele per quanto concerne quest’ambito. Il Ministro Jaishankar in conferenza stampa ha dichiarato che il legame con la Russia è stato testato nel tempo e che le due parti hanno anche discusso del vertice annuale tra il Primo Ministro Narendra Modi e il Presidente Vladimir Putin che avverrà entro fine anno. Tuttavia lo stesso Modi non ha incontrato Lavrov durante il suo soggiorno in India: il motivo secondo alcuni media indiani potrebbe essere la visita successiva programmata in Pakistan del Ministro russo. Il segretario dell’ambasciata russa in India, Roman Babushkin, ha però precisato che la cooperazione con il Pakistan è principalmente limitata alla minaccia comune del terrorismo e che la Russia non ha intenzione di intromettersi negli affari bilaterali tra i due Paesi.

    Embed from Getty Images

    Fig. 1 – Lavrov insieme al Ministro degli Esteri indiano Subrahmanyam Jaishankar, 6 aprile 2021

    2. LA PRIMA VISITA DI STATO A ISLAMABAD DOPO NOVE ANNI

    La seconda tappa del viaggio di due giorni Lavrov in Asia meridionale è stato il Pakistan. Un fatto sicuramente di gran rilevanza, visto che è la prima visita ufficiale dopo nove anni. Come riportano alcune fonti del Ministero degli Esteri del Pakistan, i temi principali trattati nel colloquio tra Lavrov e il suo omologo pakistano, Shah Mahmood Qureshi, sono stati la situazione in Afghanistan e la cooperazione tra i due Paesi in chiave antiterroristica. Per quanto Lavrov abbia minimizzato l’idea di un rafforzamento delle relazioni con il Pakistan, la portata dei temi trattati in questa visita fa pensare il contrario. La situazione afghana era in cima all’agenda di Lavrov a Islamabad, in quanto quest’ultima è fortemente coinvolta nel processo di pace per i suoi legami con i talebani. Inoltre la Russia, a differenza dell’India, non si oppone alla posizione del Pakistan nel dare un possibile ruolo ai talebani nel futuro Governo afghano. Questo incontro si colloca sullo scenario di un rafforzamento delle relazioni tra i due Paesi.

    Embed from Getty Images

    Fig. 2 – Lavrov e il Ministro degli Esteri pakistano Shah Mahmood Qureshi, 7 aprile 2021

    3. MOSCA TRA ASIA MERIDIONALE E AFGHANISTAN

    Tre decenni dopo il ritiro sovietico dall’Afghanistan, Mosca è diventata un attore chiave nel suo processo di pace. La Russia ha ospitato recentemente una conferenza tra Pakistan, Cina, Stati Uniti, rappresentanti del Governo di Kabul e leader talebani nel quadro degli sforzi volti a facilitare il processo di pace in Afghanistan. Nel viaggio a New Delhi, Lavrov ha affermato che l’India è un attore importante nell’accordo politico in Afghanistan e che dovrebbe avere un ruolo di primo piano negli sforzi internazionali volti a sostenere il processo di riconciliazione nel Paese. Il viaggio di Lavrov dimostra che Mosca vuole rafforzare il proprio ruolo in Asia meridionale, cercando di mantenere un certo equilibrio tra India e Pakistan. L’imminente ritiro delle forze statunitensi dall’Afghanistan e i legami che la Russia ha con le principali nazioni della regione, oltre che con la Cina, la pone in una posizione di forza nell’influenzare la geopolitica della regione. Quest’influenza che Mosca sta cercando d’esercitare in Asia meridionale potrebbe disturbare gli Stati Uniti in futuro, ma probabilmente non sarà contrastata, poiché la posizione statunitense in quest’area geografica è consolidata già da anni: gli Stati Uniti sono il più grande mercato per i beni del Bangladesh e la più grande fonte d’investimenti esteri nel Paese. Inoltre l’India è sempre più allineata con gli Stati Uniti, con rapporti bilaterali stretti, avvicinamento che aveva portato a un raffreddamento nei rapporti tra India e Russia negli ultimi anni.

    Elisa Cecchini

    Russian Foreign Minister” by Foreign, Commonwealth & Development Office is licensed under CC BY

    Elisa Cecchini
    Elisa Cecchini

    Classe 1997, laureata in Lingue, Civiltà e Scienze del linguaggio a Ca’Foscari, con un curriculum prettamente politico-internazionale affiancato allo studio del francese e del russo. Grazie al periodo di studi all’università di Tartu in Estonia, mi sono appassionata all’area baltica e alle sue vicende storiche, culturali e geopolitiche legate alla Russia, arrivando così a scrivere la tesi sulla minoranza russofona in Estonia. Sto attualmente frequentando il Joint Master’s Degree in Interdisciplinary Research and Studies on the Eastern Europe all’università di Bologna, che mi darà la possibilità di studiare il prossimo anno presso la Vytautas Magnus University di Kaunas, in Lituania. Grazie al mio percorso di magistrale sto approfondendo lo studio delle tematiche legate allo spazio post-sovietico, con un particolare interesse alla sfera della sicurezza e delle politiche energetiche.

    Ti potrebbe interessare
    Letture suggerite