utenti ip tracking
mercoledì 23 Giugno 2021

Il secondo tour europeo del Presidente argentino Fernández

In breve

  • Il Presidente argentino Alberto Fernández ha intrapreso il suo secondo viaggio ufficiale in Europa.
  • Tutti i leader europei hanno esteso il loro appoggio a Fernández nella trattativa con il FMI.
  • I leader hanno anche sottolineato la necessità di trattare gli accordi tra il Mercosur e l’Unione Europea.

Dove si trova

Ascolta l'articolo

In 3 Sorsi – Il Presidente argentino Alberto Fernández ha visitato vari Paesi europei in cerca di sostegno per i negoziati con il Fondo Monetario Internazionale.

1. GLI OBIETTIVI DEL VIAGGIO

Il Presidente argentino Alberto Fernández ha intrapreso il suo secondo viaggio ufficiale in Europa venerdì scorso, un anno dopo aver fatto un primo tour europeo alla fine di gennaio 2020. In questa occasione ha viaggiato accompagnato dalla First Lady, Fabiola Yáñez, e da importanti membri del Governo: il Ministro degli Esteri Felipe Solá, il Ministro dell’Economia Martín Guzmán, il Segretario per gli Affari Strategici, il Segretario Generale della Presidenza e il Segretario della Comunicazione.
Il tour europeo è iniziato in Portogallo, dove Fernández ha incontrato il Presidente Marcelo Rebelo de Sousa e António Costa. Successivamente ha visitato il Re Felipe VI e il Presidente Pedro Sánchez in Spagna. In seguito ha incontrato Emmanuel Macron in Francia. In Italia, l’ultima destinazione del viaggio, Fernández ha incontrato il Presidente Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi. Inoltre il Presidente ha visitato il Vaticano e ha tenuto il suo secondo incontro ufficiale con Papa Francesco. Fernández ha concluso il tour europeo con un incontro con Kristalina Georgieva, direttrice del Fondo Monetario Internazionale (FMI).
È possibile identificare almeno tre grandi scopi che hanno motivato questo viaggio: ricevere l’appoggio dei leader europei nella negoziazione con il FMI, trattare l’accordo tra il Mercosur e l’Unione Europea, discutere la situazione sanitaria globale.

Embed from Getty Images

Fig. 1 – Il Presidente dell’Argentina Alberto Fernández e il Presidente della Francia Emmanuel Macron

2. RICERCA DI SOSTEGNI AI NEGOZIATI CON IL FMI

Tutti i leader hanno esteso il loro appoggio a Fernández nella trattativa con il FMI per rifinanziare il debito di 44mila milioni di dollari accumula durante il Governo dell’ex Presidente Macri. Costa ha difeso con fervore la posizione di Fernández e ha sottolineato la necessità che il FMI riduca le sovrattasse. Sánchez ha anche ratificato il supporto e ha informato che andrà in Argentina a luglio. Da parte sua Macron ha detto che la Francia vuole che “l’Argentina raggiunga un accordo con il FMI per la stabilità economica“. Draghi ha anche sostenuto la proposta di ridurre gli interessi e ha esortato ad affrontare la questione nella riunione del G-20, che si terrà a ottobre. Infine Fernández ha definito l’incontro con Georgieva come un incontro “molto produttivo” e ha affermato che l’intenzione è quella di trovare un accordo a breve termine, considerando la delicata situazione economica e sanitaria che sta vivendo il popolo argentino.

Embed from Getty Images

Fig. 2 Il Presidente argentino Alberto Fernández e il Primo Ministro del Portogallo António Costa

3. UNO SGUARDO AL FUTURO DELLE RELAZIONI CON EUROPA

La situazione sanitaria e la distribuzione dei vaccini sono stati temi ricorrenti nei vari incontri. In questo senso Draghi ha proposto un “coordinamento globale” in materia di salute nel G-20. Allo stesso modo Costa e Fernández hanno condiviso la loro insoddisfazione per le dichiarazioni di Angela Merkel contro il rilascio di brevetti sui vaccini. 
I leader hanno anche sottolineato la necessità di discutere gli accordi tra il Mercosur e l’Unione Europea. In particolare Costa ha accentuato l’importanza di continuare a lavorare sull’accordo commerciale. Tuttavia alcuni Paesi europei sono ancora contrari alla ratifica del trattato. Il Governo argentino, che attualmente mantiene la Presidenza pro-tempore del Mercosur, sembra essere più disponibile a negoziare nuove misure. Le elezioni presidenziali in Francia e in Brasile nel 2022 saranno decisive per le sorti dell’accordo.
D’altra parte Solá ha dichiarato nell’incontro con il Ministro degli Affari Esteri del Portogallo che il Governo argentino apprezza il sostegno ai comunicati speciali sulla questione delle Isole Malvinas delle Cumbres Iberoamericanas. Lo scorso 2 aprile Buenos Aires ha rinnovato la propria rivendicazione sulla sovranità delle Isole. Inoltre, a fronte del lancio missilistico effettuato dal Regno Unito nelle Isole Malvinas il 26 e 28 aprile, ha chiesto che il dialogo venga ripreso con urgenza per risolvere pacificamente la controversia.
Infine attraverso un comunicato ufficiale del Vaticano è stato evidenziato che Fernández e il Papa hanno tenuto una conversazione sul problema della “gestione dell’emergenza pandemica, della crisi economica e finanziaria e della lotta alla povertà”. 

Luna Blesa

Photo by Santiago_SMF is licensed under CC BY-NC-SA

Luna Blesa

Nata a La Plata (Buenos Aires) nel 1998. Sono laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Buenos Aires. Ho fatto uno scambio universitario all’Università di Bologna per specializzarmi in Relazioni Internazionali. Ad oggi lavoro per il Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires e continuo ad approfondire i miei studi sulla politica estera argentina, l’America Latina e l’Europa.

Ti potrebbe interessareCORRELATI
Letture suggerite