utenti ip tracking
lunedì 20 Settembre 2021

La Cina tesse la sua tela in Afghanistan

In breve

  • Fonte: “Porte girevoli in Afghanistan, via gli Usa arriva la Cina”
  • https://www.panorama.it/news/dal-mondo/afghanistan-usa-arriva-cina

Dove si trova

Ascolta l'articolo

Ristretto – Il recente incontro tra Wang Yi e il Mullah Baradar è un altro tassello della complessa strategia diplomatica cinese in Afghanistan.

Il 28 luglio il Ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha ricevuto il vice capo dei talebani, il Mullah Baradar. L’incontro avviene mentre le truppe USA e NATO stanno lasciando l’Afghanistan, devastato da decenni di conflitti e ora sul baratro di una furiosa guerra civile tra forze governative e insorti talebani, che rischia di avere conseguenze gravissime per la popolazione e le donne afghane. A fronte di una situazione esplosiva che rischia di diffondersi nei quadranti vicini, il Governo di Pechino, stigmatizzando il fallimento delle politiche occidentali, sta tessendo una rete diplomatica per il proprio posizionamento strategico in Afghanistan, che consentirebbe al Dragone di proteggere il Wakhan Corridor, possibile base logistica dei separatisti uiguri. Una forte presenza cinese consentirebbe anche di non compromettere gli ingenti investimenti della Belt and Road Initiative e di sfruttare i diritti estrattivi che detiene in territorio afghano per le terre rare. Un ulteriore tassello che consente alla Cina di espandere la sua area di influenza in Asia Centrale.

Elisabetta Esposito Martino

Photo by ErikaWittlieb is licensed under CC BY-NC-SA

Elisabetta Esposito Martinohttp://auroraborealeorientale.wordpress.com/

Sono nata nello scorso secolo, anzi millennio, nel 1961. Mi sono laureata in Scienze Politiche, Indirizzo Internazionale, presso La Sapienza con una tesi sul consolidamento della Repubblica Popolare cinese (1949 – 1957); ho conseguito il  Diploma in Lingua e Cultura Cinese presso l’Istituto Italiano per il Medio ed Estremo Oriente di Roma ed il Perfezionamento in Lingua Cinese presso l’ISMEO. Sono stata delegata italiana per l’International Youth culture and study tour presso la Tamkang University Taipei, e poi docente di discipline giuridiche ed economiche. Ho lavorato come consulente sinologa e svolto attività di ricerca. Ora lavoro in un ente di ricerca e continuo la mia formazione (MIP Business School del Politecnico di Milano e dalla SDA Bocconi School of Management, Griffith College di  Dublino, Francis King School of English di Londra, EC S.Julians di Malta). Ho pubblicato sull’”Osservatorio Costituzionale”, dell’associazione italiana dei costituzionalisti  (AIC) , su “Affari Internazionali” e su “Mondo Cinese”.
Dopo aver sfaccendato tra pappe e pannolini per quattro figli, da quando sono cresciuti ho ripreso alla grande la mia antica passione per la Cina, la geopolitica  e le istituzioni politiche e costituzionali. Suono la chitarra, preparo aromatici tè ma non mi sveglio senza… il caffè!

Ti potrebbe interessare
Letture suggerite