utenti ip tracking
martedì 7 Dicembre 2021

L’estradizione di Alex Saab negli USA. In gioco c’è il futuro del Venezuela

In breve

  • Venezuela talks with opposition after Maduro ally extradited to the United States
  • www.washingtonpost.com/world/2021/10/17/venezuela-saab-extradition-citgo-opposition-talks/

Dove si trova

Ascolta l'articolo

Ristretto – È stato estradato negli Stati Uniti Alex Saab, il presunto frontman di Nicolas Maduro che conserva i segreti del Governo venezuelano.

Il 16 ottobre è arrivato il via libera per l’estradizione negli Stati Uniti di Alex Saab, l’uomo d’affari colombiano e presunto frontman di Nicolas Maduro, accusato per riciclaggio di denaro. Il suo nome era già comparso nel giugno del 2020, quando fu arrestato a Capo Verde dopo una lunga indagine condotta dagli Stati Uniti sotto la presidenza Trump. Secondo le accuse Alex Saab insieme al suo socio Pulido avrebbe sfruttato il programma di aiuti alimentari (CLAP) destinato a molte famiglie venezuelane. I prodotti, a causa del blocco economico imposto dagli Stai Uniti, venivano importati dalla Colombia tramite una rete di finanziamenti gestita da Saab. Tra le altre accuse, si presume che abbia riciclato una somma di denaro pari a 350 milioni di dollari tramite il commercio di valuta estera. Per tal motivo l’Amministrazione Biden non ha fatto sconti al braccio destro di Maduro e, all’indomani dell’estradizione, Saab è apparso davanti al giudice O’Sullivan per la prima udienza. I contorni giudiziari della vicenda sono ancora tutti da chiarire, tuttavia Maduro è convinto che si tratti dell’ennesima ingiustizia degli Stati Uniti ai danni di un diplomatico venezuelano. Saab, infatti, era stato recentemente nominato come funzionario del Governo, il che garantirebbe all’imputato una sorta di immunità. Il dibattito attorno alla controversa figura di Alex Saab ha spento il tentativo di riavvicinamento tra il Governo e l’opposizione guidata da Guaidò, in vista delle elezioni regionali che si terranno in Venezuela il 21 novembre. A seguito dell’estradizione il Presidente dell’Assemblea Nazionale Jorge Rodrìguez ha deciso di sospendere la tornata di colloqui alla quale avrebbe dovuto partecipare anche l’opposizione. In questo delicato scenario l’esito del caso Saab potrebbe decidere le sorti delle prossime elezioni e della presidenza di Nicolas Maduro.

Valerio Caccavale

Nicolás Maduro:¿A quién escucha el presidente?” by Eneas is licensed under CC BY

Valerio Caccavale
Valerio Caccavale

Nato a Genova il 27 Novembre 2001. Frequenta la Facoltà di Scienze Politiche Internazionali di Genova. Tra un esame e l’altro scrive di politica e non solo. Ha collaborato con alcune testate giornalistiche sportive e di attualità. Segue e vive con passione le vicende internazionali con un occhio particolare per l’area dell’America Latina.

Ti potrebbe interessare
Letture suggerite