utenti ip tracking
venerdì 19 Agosto 2022

Associazione di Promozione Sociale | Rivista di politica internazionale

Un colpo manc(h)ino per Biden

In breve

  • Ieri in una intervista per Fox News Sunday, il Senatore democratico Joe Manchin annuncia il suo no al Build Back Better bill.

  • Il progetto di legge perde un voto decisivo per la costruzione di una possibile maggioranza. Il “maxi-pacchetto” sembra destinato ad arenarsi, ancor prima della sessione di voto in Senato.

Dove si trova

Ascolta l'articolo

RistrettoIl senatore Joe Manchin non supporterà il Build Back Better Act, il piano da 1.750 miliardi di dollari, pezzo forte dell’agenda domestica del Presidente Biden.

Lo ha fatto dopo mesi di incontri e negoziazioni con lo staff del Presidente. Lo ha fatto davanti ai microfoni di “Fox News Sunday”, la rete prediletta dall’ex Presidente Trump e dai repubblicani. Il “no” del Senatore democratico Joe Manchin ha un enorme peso politico. Con i repubblicani compatti nel non far passare il Build Back Better act, i democratici avevano bisogno del voto di ogni senatore del partito per fa passare la legge in un Senato equamente ripartito. Nell’annunciare la sua contrarietà, il Senatore del West Virginia ha sollevato le stesse preoccupazioni, che aveva già manifestato in precedenza: rischio di inflazione ed aumento del debito. Ma nessuno si sarebbe aspettato una presa di posizione così netta. Gli unici ad averlo lodato sono stati i repubblicani: tra i suoi compagni di partito, le critiche sono state aspre e severe. Lo stesso Bernie Sanders ha avuto parole molto dure nei confronti del collega, definito “privo di coraggio”. Il livello di frustrazione alla Casa Bianca è alto. L’impasse arriva in un momento in cui Biden si trova a dover fronteggiare l’aumento dei casi di Covid ed un alto tasso di inflazione. A meno che la Casa Bianca non riesca a far cambiare idea al Senatore, il mancato passaggio del piano sarà una significativa sconfitta politica per l’agenda Biden. Le misure di welfare in essa contenute avrebbero avuto un significativo impatto sulla classe media e conseguentemente sui risultati delle mid term. Ad ogni modo, la posizione di Manchin conferma le paura dell’area centrista dei dem per manovre progressiste e potrebbe tradursi in una tattica negoziale intesa a modificare il piano di investimenti.

Se ci sarà un voto sul disegno di legge, bisognerà in ogni caso aspettare la fine delle festività natalizie. Per il Presidente Biden, il 2022 inizia in salita.

Lorenzo De Poli

Foto di copertina: Image Provider: Flickr; Title: United States Capitol at Night; Owner: John Brighenti; License: Creative Commons Attribution

Lorenzo De Poli
Lorenzo De Poli

Praticante avvocato del foro di Roma. Dopo la maturità classica presso la Scuola Navale Militare “F. Morosini” di Venezia, consegue la laurea in Giurisprudenza presso la LUISS Guido Carli di Roma, optando per un major in diritto amministrativo e discutendo una tesi in diritto urbanistico. Attualmente frequenta il Master in Studi Diplomatici della SIOI. Oltre al diritto, coltiva da sempre la passione per l’archeologia e la storia dell’arte.

Ti potrebbe interessare
Letture suggerite