domenica, 3 Marzo 2024

APS | Rivista di politica internazionale

domenica, 3 Marzo 2024

"L'imparzialità è un sogno, la probità è un dovere"

Associazione di Promozione Sociale | Rivista di politica internazionale

I wargame per le relazioni internazionali e la difesa

Evento È possibile usare giochi e wargame a fini di formazione o analisi nel campo delle relazioni internazionali e della difesa? Si, ma non sempre, e con attenzione.

Il 21 gennaio 2024, durante la convention online LudoStoriCon 2024 dedicata all’uso del gioco storico in tutte le sue forme, il nostro Lorenzo Nannetti ha parlato dell’uso dei giochi (in particolare i wargame) come strumenti di ausilio nel campo delle relazioni internazionali e della difesa. Lorenzo è infatti uno dei responsabili del Caffè Geopolitico per questo tipo di attività, per le quali collabora anche con analisti esteri.

Nell’intervento si è provato a rispondere alla domanda: se ne sente spesso parlare, ma quando è possibile impiegarli? Sono davvero strumenti utili? È davvero possibile usare giochi e wargame a fini di formazione o analisi nel campo delle relazioni internazionali e della difesa?

Per chi tratta questo argomento e pratica queste attività la risposta istintiva è “sì!”. In fondo noi stessi abbiamo raccontato come l’origine della versione moderna di questi giochi nasce proprio in ambito militare, ed è noto quanto disse l’Ammiraglio Chester W. Nimitz dopo la Seconda Guerra Mondiale riconoscendone il ruolo nello sconfiggere il Giappone.

Tuttavia recentemente due articoli hanno messo in dubbio la bontà di questa tecnica. Un articolo del Washington Post cita opinioni poco lusinghiere da parte della leadership ucraina (“wargaming doesn’t work”)…

… mentre un articolo di Foreign Affairs ricorda come i wargame siano a volte manipolati in ambito politico per promuovere determinate idee o proposte, e dunque non forniscano informazioni utili.

La conferenza è stata quindi l’occasione per spiegare possibilità, vantaggi e limiti nell’uso professionale dei wargames, con vari esempi proprio in campo di formazione professionale e analisi. Sono stati anche mostrati casi che indicano quando essi non sono indicati e quali rischi di manipolazione esistano. In breve: si possono usare, ma non sempre, e facendo attenzione.

La conferenza, completamente in Italiano, si rivolgeva a chi già gioca abitualmente ad altri tipi di giochi da tavolo o di ruolo, ma era anche una trattazione introduttiva accessibile a tutti, inclusi coloro che non conoscevano per nulla l’argomento.

L’incontro è stato moderato da Luca Fiorentini, membro del coordinamento dell’Associazione LudoStoria (che ha organizzato la giornata) e nostro socio.

La conferenza è visibile su YouTube al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=u_qMisO9duQ

Lorenzo Nannetti

Immagine di copertina: locandina dell’evento, per gentile concessione dell’Associazione LudoStoria.

Dove si trova

Perchè è importante

  • Il wargame è una tecnica che può essere impiegata nel campo delle relazioni internazionali e della difesa. Si applica principalmente per fini di formazione o per fini di analisi.
  • La conferenza ha permesso di mostrare quando questo strumento è appropriato e quando invece rischia di essere utilizzato in maniera erronea.

 

Vuoi di più? Iscriviti!

Scopri che cosa puoi avere in più iscrivendoti

Lorenzo Nannetti
Lorenzo Nannetti

Nato a Bologna nel 1979, appassionato di storia militare e wargames fin da bambino, scrivo di Medio Oriente, Migrazioni, NATO, Affari Militari e Sicurezza Energetica per il Caffè Geopolitico, dove sono Senior Analyst e Responsabile Scientifico, cercando di spiegare che non si tratta solo di giocare con i soldatini. E dire che mi interesso pure di risoluzione dei conflitti… Per questo ho collaborato per oltre 6 anni con Wikistrat, network di analisti internazionali impegnato a svolgere simulazioni di geopolitica e relazioni internazionali per governi esteri, nella speranza prima o poi imparino a gestire meglio quello che succede nel mondo. Ora lo faccio anche col Caffè dove, oltre ai miei articoli, curo attività di formazione, conferenze e workshop su questi stessi temi.

Ti potrebbe interessare