giovedì, 23 Maggio 2024

APS | Rivista di politica internazionale

giovedì, 23 Maggio 2024

"L'imparzialità è un sogno, la probità è un dovere"

Associazione di Promozione Sociale | Rivista di politica internazionale

La Corte Suprema stabilisce che Trump può candidarsi in Colorado

RistrettoLa Corte Suprema ha stabilito che non spetta agli stati decidere se Trump è candidabile o meno.

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito che i singoli stati non possono escludere l’ex Presidente Donald Trump dalle elezioni primarie e presidenziali del Paese. La decisione arriva dopo che la Corte Suprema del Colorado aveva dichiarato Trump ineleggibile per il suo ruolo nell’assalto al Congresso in virtù del 14° emendamento, che vieta l’accesso a cariche pubbliche a chi èaccusato di  insurrezione contro la Costituzione. La Corte ha votato all’unanimità, nonostante i 9 giudici abbiano espresso diversi motiviper non escluderlo. Tutte le loro opinioni si sono incentrate su questioni legali e nessuna fa riferimento al coinvolgimento o meno da parte di Trump in un’insurrezione. La Corte ha stabilito che gli stati possono escludere i candidati, ma che “non hanno il potere , ai sensi della Costituzione, di far rispettare la sezione 3 rispetto agli uffici federali, in particolare alla Presidenza”. Tutti i giudici erano d’accordo sul fatto che Trump dovesse esser nel ballottaggio, ma è emerso un disaccordo da parte dei tre giudici più “liberali” e del Giudice conservatore Amy Coney Barrett, secondo cui i loro colleghi sono andati troppo oltre nel determinare cosa deve fare il Congresso per squalificare qualcuno dall’ufficio federale.

La sentenza arriva, a poche ore dal Super Tuesday, il giorno in cui 15 stati vanno a votare per le primarie di partito. Già durante le audizioni i giudici si erano mostrati scettici riguardo le argomentazioni a favore dell’incandidabilità per cui non era atteso un esito diverso. La decisione si riferisce al caso specifico del Colorado, ma avrà effetto anche sugli altri stati che hanno dichiarato l’ex Presidente non candidabile. La sentenza elimina una delle preoccupazioni della campagna elettorale di Trump, che continuerà (per il momento) la sua corsa indisturbato. Per quanto i processi a suo carico possano ostacolarlo, il distacco da Haley è ancora molto ampio e l’ex Presidente controlla ancora gran parte del partito, garantendogli  successi elettorali in quasi tutte le primarie che si sono tenute finora.

Iolanda Cuomo

Immagine di copertina: Photo by sergeitokmakov is licensed under CC BY-NC-SA

Dove si trova

Perchè è importante

  • La Corte Suprema ha stabilito che Trump è candidabile dopo che la Corte Suprema del Colorado aveva dichiarato la sua ineleggibilità.
  • Trump resterà in corsa in quegli stati che insieme al Colorado l’avevano accusato di insurrezione contro la Costituzione, continuando la sua corsa alla nomination.

Vuoi di più? Iscriviti!

Scopri che cosa puoi avere in più iscrivendoti

Iolanda Cuomo
Iolanda Cuomohttps://ilcaffegeopolitico.net/author/iolanda-cuomo

Campana, classe 1999. Sono una studentessa di ” International Relations/ Security and Diplomacy” presso l’Università Federico II di Napoli con una sterminata passione per la lettura e la storia. Da sempre appassionata di dinamiche internazionali, nel 2022 ho frequentato il corso di analisi geopolitica della Scuola di Limes. Dal 2022 collaboro per il Desk Nord America del Caffè.

Ti potrebbe interessare