utenti ip tracking
mercoledì 28 Ottobre 2020
More

    Speciale COVID-19

    Che cosa succede in Svizzera?

    In 3 sorsi - Stretta tra emergenza sanitaria e...

    Il futuro dell’Unione secondo Ursula Von der Leyen

    In 3 sorsi – Nel discorso sullo stato dell'Unione...

    Africa Sub Sahariana

    Siamo nel 2019. L’Africa punta i piedi per terra e chiede di essere riconosciuta come un interlocutore internazionale privilegiato. E ci sta progressivamente riuscendo. A dicembre 2017, nel corso dell’ultimo vertice UE-Africa di Abidjan (Costa d’Avorio) sono emersi alcuni dei temi “caldi”, destinati a modellare il futuro del continente nei prossimi anni: gestione dei flussi migratori – non solo esterni, ma anche interni – e operazioni di controterrorismo. Nonostante la crescente voglia di far sentire la propria voce, o meglio, le “proprie voci”, l’Africa deve, però, fare i conti con alcune emergenze, di carattere politico quanto ambientale. La minaccia più insistente è la crescente radicalizzazione di matrice jihadista, che trova la sua massima espressione in gruppi come Al-Shabaab e Boko Haram. E che ha manifestato tutta la sua violenza distruttiva durante lo scorso anno: la strage di Mogadiscio, nell’ottobre 2017, è stata definita da più parti come il più sanguinoso attacco nella storia dopo l’11 settembre. Un ulteriore elemento di destabilizzazione, negli ultimi mesi, è stato il progressivo crollo di alcuni capisaldi della politica africana. Tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018, infatti, si sono concluse le parabole politiche di José Eduardo Dos Santos (Angola), Robert Mugabe (Zimbabwe) e Jacob Zuma (Sudafrica). Si avvicina la fine di un’epoca, quella degli eredi diretti del colonialismo, che non ha ancora conciso, però, con una presa di coscienza politica tale da riscrivere i destini dei diversi Paesi africani. Quali forme assumerà l’Africa del domani? È ancora difficile dirlo.

    A cura di Caterina Pucci con il supporto di Beniamino Franceschini

    E alla fine arriva ECO: la nuova moneta africana

    In 3 sorsi - L'introduzione della nuova moneta dà inizio al graduale processo di sostituzione del franco CFA e alla creazione di...

    Il Giro del Mondo con il Caffè: una guida per orientarsi...

    Come sarà il 2020 per le relazioni internazionali? Vi presentiamo il nostro “Giro del Mondo con il Caffè”, un appuntamento ormai tradizionale...

    Come stanno i leader africani?

    Negli ultimi anni in tutto il continente africano si sono verificati cambiamenti socio-politici epocali, che hanno destabilizzato regimi di lunga data e...

    Biafra: nascita, agonia e morte di uno Stato africano

    Ristretto – 15 gennaio 1970: i ribelli del Biafra si arrendono al Governo centrale nigeriano. Termina così uno dei conflitti più brutali...

    BDP, cinquant’anni di potere in Botswana

    In 3 sorsi - Mokgweetsi Masisi è stato riconfermato Presidente e con lui il Botswana Democratic Party (BDP), storico partito al potere...

    Putin punta l’Africa: il forum di Sochi e le dinamiche russo-africane

    Analisi - Il forum economico Russia-Africa di Sochi è un evento storico che riporta la Russia ad un ruolo prioritario nella regione,...

    Proteste o Rivoluzioni? Un aperitivo per raccontarvi…

    Eventi - L'evento di chiusura di quest'anno per i soci del Caffè Geopolitico è stato dedicato alle proteste in corso nel mondo,...
    Le proteste in Libano - Foto Alberto Assouad

    Proteste o rivoluzioni? 2019: l’anno delle piazze

    Evento - 16 dicembre, Milano - Che cosa accomuna le tante proteste in America Latina, Africa, Medio Oriente, Asia?

    Huawei nei Paesi emergenti (II): un modello per il futuro?

    Analisi - Huawei funge da più di qualche vertebra nella spina dorsale di un Dragone che ora cresce con più fatica. Ed...

    Essere disabili in Camerun

    In 3 sorsi - In Camerun le persone affette da disabilità fisica o psichica si confrontano con i limiti della politica, ma...

    Mozambico: Frelimo vince le elezioni ma scoppiano le proteste

    In 3 sorsi - Filipe Nyusi, leader del Frente de Libertação de Moçambique (Frelimo) si riconferma Presidente, ma il Paese protesta a...

    BRICS, limiti e possibilità del nuovo mondo

    In 3 sorsi - L’accesa competizione per l’egemonia del mercato mondiale è affare tra sistemi ampiamente collaudati e forze emergenti, nonché tra...