utenti ip tracking
martedì 11 Agosto 2020
More

    Speciale COVID-19

    È arrivato il cigno nero?

    Editoriale -  A gennaio avevamo provato a descrivere come...

    La delicatissima situazione politica interna in Serbia

    Analisi - ln Serbia l'epidemia di Covid-19 appare fuori...

    Il Myanmar alle urne tra guerra civile e Covid-19

    In 3 sorsi - Fissata la data per le...

    I Paesi Baschi in cerca di patria e in fuga dal passato

    Analisi – Il 12 luglio in Spagna, dopo il...

    Kennedy: i mille giorni del presidente più “iconic” della storia

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 1 min.

    I libri del Caffè – Basta un acronimo, JFK, per riportare alla mente immagini, frasi e slogan che ancora sono tra i più citati. Non ci si può fermare a questi per capire realmente il pensiero e, soprattutto, la politica di Kennedy. Pur con un breve mandato presidenziale ha ugualmente segnato la storia del secolo scorso.

    Numerosi sono i volumi dedicati alla vita della famiglia Kennedy e del suo esponente più di spicco, il trentacinquesimo Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald.

    I mille giorni di John F. Kennedy alla Casa Bianca vale una menzione particolare perché, da un lato, tratta principalmente gli anni della presidenza, concentrandosi sul momento apicale della carriera politica di JFK, e dall’altro focalizza l’attenzione sull’aspetto delle relazioni internazionali.

    Arthur Schlesinger, Consigliere per la sicurezza nazionale di Kennedy, scrive nella premessa al suo libro che una biografia non può essere che parziale (e in questo caso concentrata sulla politica USA nello scenario internazionale), soprattutto se il presupposto è il proprio rapporto diretto con il Presidente. Schlesinger ha assistito Kennedy nelle decisioni di politica estera americana in anni decisivi e ne riporta dialoghi, appunti, impressioni e approfondite analisi.

    Come si muoveva JFK nella West Wing della Casa Bianca durante le maggiori crisi internazionali? Lo Studio Ovale e la Situation Room non avevano segreti per Schlesinger, e lo si può notare da alcuni dettagli nella descrizione dei momenti più tesi dalla crisi di Berlino a quella cubana, dal processo che portò l’Amministrazione ad impantanarsi in Indocina alle posizioni del Presidente sui dossier dell’Africa e dell’America Latina.

    Davide Colombo

    Davide Colombo
    Davide Colombo

    Sono laureato in Relazioni Internazionali con una tesi sulla politica energetica. Ho frequentato un master in Diplomacy. Mi interesso e scrivo soprattutto di Stati Uniti. Le opinioni espresse negli articoli sono personali.

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite