utenti ip tracking
domenica 12 Luglio 2020
More

    Speciale COVID-19

    Crisi politica e pandemia, il 2020 del Perù

    In 3 sorsi – Il nuovo anno a Lima...

    Serbia: si salvi chi può

    Analisi - Le elezioni parlamentari e quelle per il...

    La crisi nel Messico di AMLO minaccia Trump

    In 3 sorsi – L’epidemia di Covid-19 sta facendo...

    Bukele e la libertà ai tempi del virus

    In 3 Sorsi – In El Salvador l’emergenza sanitaria...

    Accordi “polverizzati”?

    In breve

    Dove si trova

    Puoi leggerlo in 2 min.

    Da un paio di settimane alle Nazioni Unite arrivano strane lettere firmate “Al Qaeda” contro gli accordi sul clima in vista del vertice di Copenhagen. Ultima destinataria della missiva sembra essere stata la delegazione italiana

    ANTRACE ALL’ONU? – Una lettera contenente antrace giunta alla delegazione italiana presso le Nazioni Unite? La missiva, secondo fonti certe, sembra essere stata recapitata ieri all’ufficio diplomatico della nostra nazione. Per circa un’ora si sono vissuti momenti di vera tensione, dal momento che è dovuta intervenire la Polizia Scientifica americana per verificare che dalla busta non uscisse materiale infetto dall’antrace. Fortunatamente la minaccia è stata scongiurata: nessun pericolo, nonostante nella lettera fossero scritti degli avvertimenti contro il vertice sul clima che si svolgerà a Copenhagen tra pochi giorni. Unico indizio: la lettera proviene dal Texas

    content_60_2

    NON L’UNICO EPISODIO –  La notizia non è trapelata in Italia e finora non è stata data da nessun organo di informazione. La veridicità di quanto scriviamo però è avvalorata dal fatto che nelle scorse settimane si sono registrati almeno altri cinque casi analoghi a quello che vede coinvolta la delegazione italiana. Le notizie sono state riportate in maniera sbrigativa dal New York Times (http://www.nytimes.com/2009/11/10/nyregion/10powder.html?_r=2&scp=1&sq=un%20mission%20antrax&st=cse e http://www.nytimes.com/aponline/2009/11/10/us/AP-US-Suspicious-Powder.html?scp=4&sq=un%20mission%20antrax&st=cse ): almeno altre cinque lettere contenenti polvere sospetta sono state inviate alle delegazioni britannica, tedesca, francese, austriaca e uzbeka. Tutte le lettere, dopo essere state esaminate con cura, hanno rivelato contenere soltanto farina. Tutte provenivano dal Texas e su almeno tre di esse c’era la firma di Al Qaeda. Non è chiaro se anche in quella diretta alla delegazione italiana fossero presenti riferimenti all’organizzazione terroristica islamica. Certo è che qualcuno sta giocando ad instaurare un nuovo clima di instabilità e prova ad instillare paura in vista del prossimo importante vertice internazionale sull’ambiente.Lettere (con vero antrace all’interno) erano già circolate nelle settimane successive agli attentati dell’11 settembre. Nonostante il marchio fosse di Al Qaeda, su quegli strani episodi c’è ancora un velo di mistero. Le lettere di oggi non sembrano equiparabili a quella minaccia, ma sono un segnale da non sottovalutare. 

    25 novembre 2009 redazione@ilcaffegeopolitico.it

    Redazione
    Redazionehttps://ilcaffegeopolitico.net

    Il Caffè Geopolitico è una Associazione di Promozione Sociale. Dal 2009 parliamo di politica internazionale, per diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda.

    Articolo precedenteEd ora viene il bello
    Articolo successivoSi muove Washington

    Ti potrebbe interessareCORRELATI
    Letture suggerite