sabato, 9 Dicembre 2023

Associazione di Promozione Sociale | Rivista di politica internazionale

Toc toc toc. FBI, aprite la porta

In breve

  • L’8 agosto l’FBI ha effettuato una perquisizione senza precedenti nella residenza di Donald Trump in Florida, portando via diverse scatole con materiale classificato.
  • Nel frattempo, la commissione d’inchiesta della Camera sull’assalto al Congresso ha messo in luce diversi aspetti inquietanti di quel giorno.

Dove si trova

Ascolta l'articolo

Prima di iniziare...

Il Caffè Geopolitico è gratuito da sempre e lo rimarrà anche in futuro. Non usiamo pubblicità, ma esistiamo grazie ai nostri sostenitori. Se ti è utile quello che facciamo, iscriviti!

House of CoffeeCiao a tutti, bentrovati e bentrovate. Questa puntata era pensata per parlare dello stato dell’inchiesta della Camera sull’assalto al Congresso del 6 gennaio 2021. Sarà così, ma prima non possiamo non fermarci su quello che è successo pochi giorni fa, ossia la perquisizione da parte dell’FBI della residenza di Trump in Florida.

L’8 agosto scorso, decine di agenti federali dell’FBI, Federal Bureau of Investigation, si sono presentati alla residenza dell’ex Presidente Donald Trump di Mar A Lago, in Florida, con un mandato di perquisizione. A darne l’annuncio è stato lo stesso Trump tramite un post sul suo “Truth Social” in cui definiva l’azione un “raid” e in cui diceva anche che gli agenti avevano “violato la sua cassaforte”. Al momento della perquisizione, Trump non era presente. L’FBI ha terminato portando via diversi scatoloni contenenti materiale. Il mandato era stato firmato da un giudice federale, Bruce Reinhart, e approvato dal Dipartimento di Giustizia, a cui l’FBI risponde. I seguaci di Trump hanno subito inscenato una piccola protesta e su internet sono iniziate a circolare le teorie del complotto, alcune alimentate dallo stesso ex Presidente, come quella che l’FBI avrebbe piazzato prove false durante la perquisizione.


Da questa puntata in poi, le newsletter saranno ricevute solo dai soci 2022 de Il Caffè Geopolitico e dagli iscritti ad House of Coffee. Se non volete perdervi questa e le prossime puntate della Summer Edition 2022, iscrivetevi qui: House of Coffee

Emiliano Battisti

Emiliano Battisti
Emiliano Battisti

Consulente per la comunicazione per un’azienda spaziale e Project Manager and Communications per OSDIFE, sono Segretario Generale e Direttore della comunicazione dell’APS Il Caffè Geopolitico e Coordinatore dei desk Nord America e Spazio. Ho pubblicato il libro “Storie Spaziali”.

Ti potrebbe interessare
Letture suggerite