utenti ip tracking
giovedì 6 Agosto 2020
More

    Speciale COVID-19

    La delicatissima situazione politica interna in Serbia

    Analisi - ln Serbia l'epidemia di Covid-19 appare fuori...

    Il Myanmar alle urne tra guerra civile e Covid-19

    In 3 sorsi - Fissata la data per le...

    I Paesi Baschi in cerca di patria e in fuga dal passato

    Analisi – Il 12 luglio in Spagna, dopo il...

    America Latina

    L’America Latina di oggi è un continente indeciso. Ha sostanzialmente deciso di concludere l’esperienza socialista e di imboccare una nuova strada, ancora tortuosa e non ben definita. Presidenti liberisti e sostenuti dai ceti produttivi cercano di modernizzare l’area e di portarla al di là del guado causato dal crollo dei prezzi delle materie prime. Non è semplice definire la direzione intrapresa,  ci sono riforme non più procrastinabili da portare avanti e livello delle condizioni di vita da tenere sotto stretta osservazione. Con l’incognita delle decisioni di Trump e l’incertezza sulle mosse future di Maduro. Un continente da amare follemente e da seguire passo dopo passo, con noi. Con scandali pronti a scoppiare e popolazioni dalle mille risorse, è certamente il continente più imprevedibile del globo ed è anche per questo che mi piace così tanto.

    A cura di Andrea Martire

    Sulla rotta della coca

    Un rapporto del Congresso USA sostiene che il Venezuela è una base strategica per il narcotraffico che parte dalla Colombia, con la connivenza del...

    Nuova ALBA?

    Si è svolto il vertice straordinario dell’ALBA, organizzazione latinoamericana guidata dal Venezuela. Un passo avanti verso l'integrazione regionale? NTEGRAZIONE ECONOMICA “ANTI-USA” – Il 24 giugno...

    Bye bye G-8

    Il successo del G-20 di Pittsburgh decreta la fine del vecchio ordine internazionale e prende atto dei nuovi rapporti di forza globali. Il consenso...

    Quando il sud incontra il sud

    Si è svolto in Venezuela il secondo vertice America del Sud – Africa allo scopo di lanciare la cooperazione tra i due continenti e...

    Un Silvio cileno?