giovedì, 25 Luglio 2024

APS | Rivista di politica internazionale

giovedì, 25 Luglio 2024

"L'imparzialità è un sogno, la probità è un dovere"

Associazione di Promozione Sociale | Rivista di politica internazionale

Cerca contenuti su:

Non hai trovato quello cercavi? Contattaci!

L’Ungheria dopo South Stream

La decisione della Russia di abbandonare il progetto South Stream ha provocato sconcerto e preoccupazione in Ungheria, dove il Governo di Viktor Orbán si è esposto pesantemente a livello diplomatico per trasformare il Paese nel principale hub del gas...

Ungheria, Orbán senza rivali

Il 2014 è stato un anno ricco di soddisfazioni diplomatiche ed elettorali per il premier ungherese Viktor Orbán. La crisi ucraina non ha infatti danneggiato la proficua cooperazione energetica tra Budapest e Mosca, mentre le elezioni politiche ed europee...

Ungheria: nuovo partner russo dentro l’UE?

In 3 sorsi - I recenti sviluppi nello scenario europeo in merito alla crisi Ucraina e ai dissapori nati tra Russia e UE hanno comportato l'avvicinamento tra la potenza economica russa e l'Ungheria, Stato in crescita e in cerca di finanziamenti...

Svolta conservatrice in Polonia: brutte notizie per l’UE?

In 3 sorsi - Le recenti elezioni parlamentari in Polonia hanno sancito il ritorno del partito nazionalista di centro destra di Jarosław Kaczyński. È parere diffuso che i risultati di queste elezioni avranno importanti riflessi nella gestione di alcuni aspetti fondamentali...

Cina: una “Muraglia di Ferro” nello Xinjiang contro la minaccia di ISIS

In 3 sorsi – Il Presidente cinese Xi Jinping lancia l’idea di costruire una "Muraglia di Ferro" nella turbolenta regione dello Xinjiang, dove le infiltrazioni terroristiche minacciano la sicurezza nazionale 1. XINJIANG, LA "NUOVA FRONTIERA" – Si torna a parlare di...

La nuova FRONTEX e le future sfide migratorie dell’UE

In 3 sorsi – A causa della crisi migratoria esplosa nel 2015 l’Unione Europea ha dovuto constatare l’inadeguatezza di molti degli strumenti a sua disposizione per la gestione di eventi di tale portata. In questo scenario è possibile collocare...

Il “controrivoluzionario” Orban sfida l’UE

Il referendum ungherese del 2 ottobre ha poco a che vedere con l’immigrazione e molto invece con l’assetto istituzionale e giuridico europeo. La sfida del premier ungherese e dei suoi colleghi dell’Est mette infatti a rischio la sopravvivenza dell’Unione nel...

Fallimento in riva al Danubio

Il vertice del 16 settembre a Bratislava, il primo senza la Gran Bretagna, non ha visto il cambio di passo da molti ritenuto indispensabile per la sopravvivenza dell’UE. Ma le divisioni rimangono. L’Italia, sfumata l’illusione di indebolire l’asse franco-tedesco, rischia l’isolamento,...

Islanda-Ungheria: due mondi a confronto

EuroCaffè - Ungheria e Islanda sono due Paesi isolati dall'Unione europea ognuno a modo suo: i primi lo sono in parte dal punto di vista politico, i secondi specialmente da quello geografico. Vale lo stesso anche nel calcio? UNA PRIMA...

Austria e Ungheria: l’impero 100 anni dopo

Eurocaffè - Un secolo fa nominare Austria e Ungheria significava riferirsi a una delle potenze europee di primo piano, in grado, anche se a fatica, di far convivere etnie diverse al suo interno. Oggi significa marcato euroscetticismo e, calcisticamente,...

UE vs Brexit, Paese per Paese – III

Illustriamo le posizioni di Lettonia, Austria, Finlandia, Croazia, Repubblica Ceca, Bulgaria e Ungheria in merito alla Brexit e alle ricadute che avrebbe su tali Paesi LETTONIA – CONTRARIA I Paesi Baltici costituiscono, di fronte all’ipotesi Brexit, un blocco abbastanza compatto, in...

La crisi costituzionale in Polonia e le sue ripercussioni

In 3 sorsi - Il Governo polacco, nazionalista ed euroscettico, ha intrapreso un durissimo braccio di ferro con la Corte costituzionale del Paese. UE e USA sono sempre più preoccupati per la salute della democrazia e dello stato di diritto...